Feugiat nulla facilisis at vero eros et curt accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril.
+ (123) 1800-453-1546

Related Posts

cosa deve esserci nella borsa di un medico

Cosa deve esserci sempre nella borsa di un medico

Cosa deve esserci sempre nella borsa di un medico

Per i medici che iniziano ad approcciarsi al lavoro, dopo aver terminato gli studi, il principale riferimento da tenere a mente resta il “Bollettino d’informazione sui farmaci” pubblicato dall’Agenzia del farmaco (visionabile qui). In tale documento (utile per la verità ad ogni medico, al di là della sua esperienza) si distinguono gli strumenti necessari e quelli utili al fine di rendere efficiente qualsiasi visita domiciliare o caso di emergenza.

Ovviamente, il contenuto della borsa di un medico non può rifarsi solamente alle indicazioni fornite dell’Agenzia del Farmaco, bensì necessita di alcuni accorgimenti dati dall’esperienza sul campo o dal tipo di funzione che verrà svolta.

cosa deve esserci nella borsa di un medico

Strumenti medici, accessori e farmaci indispensabili nella borsa di un medico

Sul sito dell’agenzia del farmaco (o anche tramite ricerca web) è possibile trovare presentati in categorie i principali: Strumenti, Materiale vario da medicazione e piccola chirurgia e Farmaci necessari.

Strumenti

Nella categoria Strumenti, quelli evidenziati come “necessari” sono:

  • Sfigmomanometro
  • Stetoscopio
  • Abbassalingua
  • Termometro
  • Lampadina
  • Martelletto per i riflessi
  • Otoscopio

Strumenti “Utili”

  • Stik esame urine
  • Glucometro
  • Pulsossimetro

Materiale vario da medicazione e piccola chirurgia

Nella categoria Materiale vario da medicazione e piccola chirurgia, quelli evidenziati come “necessari” sono:

  • Laccio emostatico
  • Forbici
  • Pinze emostatiche
  • Aghi a farfalla
  • Agocannule
  • Siringhe 2,5 – 10 ml
  • Salviette disinfettanti
  • Cerotto a nastro
  • Garze sterili
  • Bisturi usa e getta
  • Guanti in lattice
  • Cannule orofaringee
  • Deflussori

Come materiale utile da avere abbiamo:

  • Pinze anatomiche

Oltre a ciò, esiste anche una lista di oggetti in materiale cartaceo considerati “standard” come la modulistica del Servizio Sanitario, numeri telefonici per le urgenze, prontuario tascabile dei farmaci e una guida alle posologie pediatriche o a farmaci di uso non comune.

Farmaci necessari nella borsa del medico

Per quanto riguarda i farmaci, vi è una dotazione di base ed una specifica che tenga conto di: luogo di lavoro, competenza ed esperienza del medico, tipo di assistito, epidemiologia delle malattie più frequenti in un certa area, distanza da un dipartimento di emergenza, farmacia o altro.

Questa la dotazione di base dei farmaci:

  • Adrenalina (fiale): necessaria per casi di shock anafilattico
  • Aspirina (compresse e fiale): necessaria per casi di infarto nelle sindromi coronariche acute
  • Aloperidolo (fiale): necessario in casi di agitazione o delirio nei pazienti psicotici
  • Bromuro di joscina (fiale): necessario in casi di dolore addominale
  • Clorfenamina 10 mg (fiale): necessaria in casi di manifestazioni allergiche
  • Desametasone 4 o 8 mg (fiale) necessario in casi di manifestazione allergiche
  • Diazepam 10 mg (fiale): indispensabile per le crisi epilettiche
  • Diclofenac 75 mg (fiale): necessario in caso di dolore acuto muscolo-scheletrico o colica renale
  • Digossina 0,5 mg (fiale): necessaria in caso di scompenso cardiaco con tachicardia
  • Furosemide 2-4 per via endovenosa da 20 mg e Nitroglicerina sublinguale: sono i farmaci di primo impiego nell’edema polmonare acuto in assenza di grave ipotensione
  • Glucagone: una questione non facilmente risolvibile, a meno che non si possieda una borsa termica, è la conservazione a non più di 15 gradi del farmaco, nonostante la sua utilità nelle crisi ipoglicemiche.
  • Glucosio fiale al 33%: forse da preferire al glucagone, che dovrebbe essere nel frigorifero di ogni diabetico in trattamento con insulina.
  • Ketorolac 10 o 30 mg (fiale): estremamente efficace nei casi di coliche renali
  • Metoclopramide 10 mg (fiale): per il vomito
  • Morfina cloridrato (fiale): necessaria in casi di infarto miocardico e dolore neoplastico
  • Naloxone 0,4 mg (fiale): necessaria in casi di overdose da oppioidi
  • Nifedipina 10 mg (compresse sublinguali): riduce i valori pressori entro 10-30 minuti, con una durata d’azione di circa 2 ore
  • Paracetamolo: antifebbrile, antidolorifico
  • Salbutamolo spray: ogni 20 minuti per un’ora, associato a metilprednisolone 125 mg ev, nella crisi di asma bronchiale

Modulistica e burocrazia

Oltre a ciò, esiste anche una lista di oggetti in materiale cartaceo considerati “standard” come la modulistica del Servizio Sanitario, numeri telefonici per le urgenze, prontuario tascabile dei farmaci e una guida alle posologie pediatriche o a farmaci di uso non comune.

Conclusioni

Si consiglia sempre di: controllare il contenuto della borsa ogni mese, rimpiazzare i materiali e i farmaci usati il giorno stesso, tenere la borsa a portata di mano ma non nell’auto quando fa caldo, tenere un kit di riserva in studio.

La borsa di un medico, deve essere robusta e pratica per poter portare facilmente in giro tutto l’occorrente per una visita domestica o per altri casi di emergenza. C’è da dire che spesso i medici di base non si ritrovano a dover intervenire in casi di emergenza, a meno che non si trovino ad operare in aree fortemente disagiate e prive di Dipartimenti di Emergenza-Urgenza.
Ricordiamo, infine, che oltre alla dotazione standard è bene farsi consigliare dotazioni specifiche rispetto alle varie funzioni.