Feugiat nulla facilisis at vero eros et curt accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril.
+ (123) 1800-453-1546

Related Posts

Bilancio di Salute

Bilancio di Salute: la cura inizia quando si sta bene

C’è un motto preciso che regola i Bilanci di Salute: la cura inizia quando si sta bene.

Il ruolo del pediatra, infatti, va ben oltre la visita di routine, da effettuare quando il bambino presenta un malessere fisico particolare. Un buon pediatra deve avere a cuore la salute del bambino sempre e deve accompagnarlo durante la sua crescita. Per questo motivo ogni volta che è tempo, bisogna effettuare un Bilancio di Salute.

Cos’è un Bilancio di Salute?

Il Bilancio di Salute è una visita generale e completa per accettarsi che lo sviluppo infantile proceda al meglio. Il pediatra dovrà infatti valutare la crescita fisica del bambino, monitorare il suo sviluppo psicomotorio, quello cognitivo e le sue capacità sociali, in relazione alla sua età.

Durante questi momenti, i protagonisti non sono solo i bambini, ma anche i genitori. Il buon pediatra saprà infatti rispondere ai dubbi dei genitori e fornire loro informazioni e indicazioni per le varie fasi che il bambino attraversa.

Il calendario dei Bilanci di Salute

I Bilanci di Salute seguono un calendario ben preciso. Sono in tutto 10 e si effettuano dalla nascita del bambino fino al compimento dei 14 anni.

Durante il primo anno di vita del bambino se ne effettuano ben 5, per seguire il ritmo rapidissimo della sua crescita. Dai 2 ai 14 anni invece gli appuntamenti sono più radi.

Ecco il calendario specifico dei Bilanci di Salute, diramato dal Ministero della Salute e valido ovunque sul territorio nazionale:

  • primo Bilancio di Salute: 1 mese
  • secondo Bilancio di Salute: 2-3 mesi
  • terzo Bilancio di Salute: 4-6 mesi
  • quarto Bilancio di Salute: 7-9 mesi
  • quinto Bilancio di Salute: 10-12 mesi
  • sesto Bilancio di Salute: 15-18 mesi
  • settimo Bilancio di Salute: 2-3 anni
  • ottavo Bilancio di Salute: 5-6 anni
  • nono Bilancio di Salute: 8-10 anni
  • decimo Bilancio di Salute: 11-13 anni.

A cosa servono i bilanci di salute

Come detto in precedenza, i bilanci di salute non vengono fatti in caso di malessere del bambino. Sono infatti un’occasione per una panoramica d’insieme del suo sviluppo.
Per questo motivo sono appuntamenti davvero immancabili, perchè permettono di prevenire, piuttosto che curare. Essendo costanti nel monitorare la crescita del bambino passo, passo si possono cogliere tempestivamente i segni di patologie o di ritardi nello sviluppo che, se non diagnosticati e curati opportunamente, potrebbero avere un decorso o uno sviluppo più gravi.

Genitori, da chi inizia la cura del bambino

Più e prima del pediatra, solo una figura si occupa in maniera costante della salute del bambino: il genitore.

Anche nel caso dei Bilanci di Salute, i genitori giocano un ruolo fondamentale. Sono loro, infatti, che osservano quotidianamente il bambino nella sua crescita e sono loro a poter fornire, durante le visite, informazioni chiave e utili alla diagnosi del pediatra.

Bilancio di Salute

Cosa si vede con i bilanci di salute?

Ogni Bilancio di Salute è appropriato all’età del bambino. Generalmente ci sono però alcune azioni che vengono effettuate con costanza, come nel caso delle misurazioni fisiche.

Durante questi incontri quindi si procede alla rilevazione dei valori di peso, altezza e, per i bambini fino ai 24 mesi, circonferenza cranica.

Si passa poi alla valutazione della capacità visiva e uditiva, e scongiurare possibili insorgenze di deficit. Poi a essere analizzata sarà la capacità motoria, che verrà valutata nel suo evolversi nel tempo.

Infine, si indagano anche le capacità relazionali, ovvero il linguaggio e tutto ciò che comprende lo sviluppo psico-affettivo e sociale.

Questi dati verranno trascritti sulle tabelle percentili, appositi documenti che permettono di valutare la progressione della curva di crescita. Inoltre, questa disposizione permette di confrontare i dati con quelli della popolazione dell’età di riferimento.

Bilancio di Salute, un appuntamento da non perdere!

Il bilancio di salute è una visita programmata che consente un quadro d’insieme sullo sviluppo del bambino. Per effettuarla bisogna dedicarci più tempo rispetto un normale appuntamento di studio. Così nel rispetto del tempo del medico e degli impegni dei genitori è bene avere alcuni accorgimenti:

  1. prendere un appuntamento
  2. essere puntuali
  3. appuntarsi le domande da voler somministrare al pediatra
  4. vestire il bambino con abiti facili da togliere

Spesso però, per via degli impegni di tutti i giorni, capita che i genitori possano dimenticarsi di un appuntamento tanto importante. Per questa ragione, neoPed, gestionale pediatrico vicino a pediatri e genitori, ha a disposizione un sistema di notifica delle visite. Tramite Medicami, app nativa integrata al gestionale e totalmente gratuita, i genitori riceveranno sul proprio smartphone una notifica che gli ricorderà dell’appuntamento imminente.

Questo è senza dubbio un triplice vantaggio per tutti:

  1. il bambino sarà regolarmente monitorato
  2. il genitore avrà un promemoria efficace, senza scordarsi dell’appuntamento
  3. il pediatra sfrutterà al meglio il suo tempo in studio, perché le assenze saranno ridotte al minimo